I LUNEDI' DELLA PAROLA

 

"La parola del catechista- Il Vangelo di Matteo": boom di presenze nella sala San Tommaso del Duomo

"La parola del catechista- Il Vangelo di Matteo"

"La parola del catechista- Il Vangelo di Matteo": boom di presenze nella sala San Tommaso del Duomo

Boom di presenze, mercoledì sera, presso la sala San Tommaso D'Aquino della Cattedrale di Salerno, per la presentazione de "La parola del catechista- Il Vangelo di Matteo", libro curato da Gaetano Di Palma e da Lorella Parente. Notevole interesse, infatti, ha suscitato la presentazione del testo, moderata dalla  giornalista Marilia Parente, che rappresenta un'opportunità per divulgare il Vangelo del nostro Santo Patrono, avvicinando quanti più credenti, o meno, alla lettura della Parola.

 15442211_10210277577409838_8473492834163054437_n-2-1.jpg
 
 Dopo i saluti del vicario generale dell'Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno, don Biagio Napoletano e del parroco del Duomo, don Michele Pecoraro che ha rispolverato il legame indissolubile tra la Cattedrale e l'Apostolo Matteo, ha preso la parola padre Ernesto Della Corte, biblista e docente di Sacra Scrittura. "I libri sono i migliori amici: quando iniziamo a leggere, cerchiamo sempre qualcosa, intraprendendo un viaggio in noi stessi - ha osservato nella sua relazione il professore, invitando il pubblico alla lettura e all'approfondimento - Il primo merito di Di Palma e Parente è quello di aver eseguito una traduzione diversa rispetto a quella della Cei. Non dobbiamo dimenticare che Dio esce dal silenzio e insegna con la Parola", ha sottolineato, elogiando il valore de "La parola del catechista- Il Vangelo di Matteo" a cui "potrebbero seguire le traduzioni degli altri Vangeli", ha suggerito. Parola, dunque, agli autori: al professor Gaetano Di Palma, autorità accademica della facoltà teologica di Napoli e decano della sezione di Capodimonte, dove è docente biblista e a Lorella Parente, docente di Teologia Dogmatica e borsista ricercatrice per conto della Caritas Italiana. E' stato, dunque, ribadito l'obiettivo del libro che è quello di far giungere la Parola a tutti perchè “l'ignoranza delle Scritture è ignoranza di Cristo”, come ha ricordato Parente che ha invitato tutti ad accostarsi al Vangelo. Il testo, a breve, sarà acquistabile nelle librerie Paoline di tutta Italia.



 

Salerno: presentazione libro “La custode del silenzio” di Rodari e Lumini

 

locandina-evento1-250x250.jpg

Venerdì 18 novembre 2016 alle ore 19.15, si terrà, presso il Chiostro dell’Immacolata in Piazza San Francesco a Salerno, la presentazione del libro “La custode del silenzio”, scritto a quattro mani da Paolo Rodari, scrittore e giornalista de “La Repubblica”, e da Antonella Lumini, “eremita di città”. Il volume è l’affascinante racconto dell’esperienza mistica di Antonella Lumini, una donna che abita e lavora a Firenze, ma che nella sua casa al centro della città vive da molti anni l’esperienza del silenzio e del deserto. Oltre agli autori del libro, interverranno il Professor Ernesto Della Corte, sacerdote e biblista, e la Professoressa Carla Romano, Dirigente scolastico e docente di Filosofia. L’incontro, introdotto da Fr. Modesto Fragetti, Parroco della Chiesa dell’Immacolata di Salerno, e da Fr. Vincenzo Calabrese, Direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Salerno, sarà moderato dall’avvocato Maurizio Scorza. Saranno presentate, inoltre, le opere scultoree dell’artista salernitano Fabio Marino. L’evento è organizzato da “AttivaMente”, un’associazione di promozione sociale costituitasi recentemente a Salerno, con lo scopo di offrire servizi di sostegno all’individuo ed alle famiglie e di favorire il corretto sviluppo delle relazioni nell’ambito familiare, scolastico e sociale. La partecipazione comporterà il riconoscimento di crediti formativi per l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Salerno.

PRESENTAZIONE DEL LIBRO
PRESENTZIONE DEL LIBRO |dq|LA CUSTODE DEL SILENZIO|dq|
|dq|Nel segno dell’Uomo, tra Fede e Ragione|dq|
Domenica Delle Palme SANTUARIO DI SANT'ANTONIO EBOLI